STIPSI: CAUSE E RIMEDI NATURALI

A chi non è capitato almeno una volta di avere problemi di stipsi? La difficoltà di evacuazione rappresenta oggi un problema molto frequente, interessando non solo la popolazione adulta ma anche bambini ed anziani.

stipsi cause e rimedi naturali

Quali sono le cause?

Le cause possono essere molteplici ma un’alimentazione poco equilibrata e la mancanza di attività fisica, sono tra le più frequenti. È da sottolineare anche che ci sono determinati periodi, come la gravidanza, in cui c’è una maggiore probabilità di soffrire di stipsi. Un’altra causa da non sottovalutare, può essere la scarsa idratazione e quindi un’assunzione inadeguata di acqua. Anche i cambiamenti delle nostre abitudini possono influire sulla frequenza e sulla qualità della defecazione; ad esempio durante viaggi capita spesso di alterare il nostro equilibrio intestinale. Infine possono esserci cause correlate con patologie o con l’assunzione di determinati farmaci.

Quanti tipi di stipsi esistono?

Prima di tutto precisiamo che con il termine stipsi si definisce una frequenza di evacuazione inferiore alle 3 volte a settimana. Se questo presupposto si verifica per brevi periodi, si parla di una condizione transitoria; se invece perdura da almeno 3 mesi, si parla di una condizione cronica. La stipsi si manifesta anche con gonfiore persistente, dolore addominale e senso di evacuazione incompleta.

 Quali sono i rimedi naturali?

Come prima cosa, consiglio di avere delle accortezze dal punto di vista alimentare. Oltre a prestare attenzione alla quantità di acqua da bere durante il giorno, risulta molto efficace aumentare l’apporto di fibre. Bisognerebbe preferire gli alimenti integrali a quelli raffinati, bisognerebbe consumare almeno una porzione di verdure a pranzo e a cena e due porzioni di frutta al giorno. Anche la scelta di frutta e verdura è importante; ad esempio broccoli, spinaci, carciofi, prugne, kiwi e more, sono particolarmente adeguate per la loro quantità in fibre. Inoltre sarebbe bene assumere almeno 3 volte a settimana i legumi, adatti ad aumentare la massa fecale ed accelerare il transito intestinale (sono sconsigliati se si hanno particolari problemi di meteorismo).  È importante anche adottare uno stile di vita regolare con orari definiti, in quanto anche questo aspetto può influenzare la regolarità intestinale.

Altro aspetto da non sottovalutare è la posizione di evacuazione. Infatti la posizione assunta sedendosi sul water, blocca il passaggio delle feci, mentre la posizione “alla turca” crea un rilassamento muscolare che facilita la defecazione.

Ritengo che la stitichezza sia un problema serio e molto fastidioso per cui vale la pena provare e riprovare queste soluzioni! Ricordiamoci inoltre che l’equilibrio intestinale richiede tempo per essere costruito pertanto sarebbe impensabile risolvere con pochi giorni gli sbagli che commettiamo da una vita!

2018-08-28T16:26:29+00:00